Il Club / Storia


Il Tennis Club Ambrosiano è uno dei più vecchi circoli tennistici di Milano e le sue origini risalgono agli anni 20.

1926
Un gruppo di tennisti denominato “Tennis MonteRosa”, ottiene in affitto dalla proprietà Ingegnoli un terreno in via Ronchi, all’angolo con via Feltre, sulle rive di un laghetto (il Miralago), dove costruisce la nuova sede.

1945
Stipula una convenzione con la società Ledoga-Lepetit, nuovo proprietario del terreno, e diventa “Tennis Club Miralago”.

1951
Assume fisionomia autonoma e si dà il nome di “Tennis Club Ambrosiano”.

1963
Il Tennis Club Ambrosiano, causa la costruzione di nuovi edifici, viene sfrattato, ma, grazie all’intraprendenza di un gruppo di vecchi soci trascinati dal Presidente Gianni Moroni e dall’Ing. Alberto Tartufoli, il Circolo ottiene in concessione dal Comune di Milano un’area di 25.000 mq. in Via Feltre. Su quest’area viene edificata l’attuale sede del Tennis Club Ambrosiano, che viene inaugurata il 25 maggio 1963.

1965
Ancora sotto la presidenza Moroni, e con la collaborazione attiva del consigliere Nino Colombo, nasce il “TORNEO AVVENIRE” riservato a ragazzi e ragazze sotto i 16 anni, che da allora costituisce il fiore all’occhiello del Tennis Club Ambrosiano. Decollato a livello nazionale, dopo pochi anni di collaudo positivo, nel 1969 il torneo diventa internazionale, iniziando un percorso di grande successo che ne ha fatto il più importante torneo mondiale under 16.

1982
Il Comune di Milano rinnova al Tennis Club Ambrosiano la concessione ventennale, che viene ulteriormente rinnovata nel 2002 e prorogata fino al 2030.